Presentazione
Identitá aziendale
Il valore aggiunto
Relazione Sociale
Proposte di miglioramento
Il gruppo di lavoro
PRESENTAZIONE

Nel panorama dei Caf, all’inizio degli anni Duemila abbiamo avviato da pionieri un percorso di responsabilità sociale, percorso che trova nella redazione del Bilancio sociale il suo sbocco naturale. Da allora, tante cose sono accadute. Negli ultimi quindici anni abbiamo assistito ad un cambiamento del nostro Paese e del nostro continente, con l’ingresso festoso nell’area euro, la contrazione sofferta del potere di acquisto, la crisi economica, la nascita di un clima di pensiero favorevole ai localismi nazionali. La moneta unica ha introdotto politiche di bilancio nazionali di tipo restrittivo e le politiche fiscali hanno assunto un ruolo determinante nelle politiche di governo europee, allo scopo di presentare una economia forte e convincente nel panorama mondiale.

L’imposizione fiscale ha raggiunto livelli elevati e importanti riforme legislative sono state effettuate, sul fronte pensionistico prima, e lavorativo poi. Le politiche di contenimento dei costi hanno toccato altresì il fronte dell’intermediazione fiscale, con riduzioni progressive dei compensi per l’assistenza sui servizi fiscali e una incipiente internalizzazione di alcuni servizi nell’alveo delle prestazioni erogate dalla Pubblica amministrazione. Quest’anno, il Governo ha approvato una serie di modifiche legislative collegate alla delega fiscale: è stato rinnovato l’Isee, l’indicatore di situazione economica equivalente, e novità sono state introdotte per quanto riguarda le dichiarazioni mod. 730 precompilate. Il Governo continuerà il progetto di semplificazione del rapporto con il contribuente attraverso la messa a disposizione (online) della dichiarazione dei redditi precompilata e una maggiore responsabilizzazione degli intermediari. Ciò comporterà ancor prima che una riduzione del carico di lavoro da parte dei Caf, un profondo mutamento di approccio da parte dei Caf stessi. I Caf (e il nostro tra questi) dovrà saper offrire ed argomentare un servizio di tutela e di accompagnamento del contribuente che abbia qualità tale da essere più sicuro e affidabile dei vantaggi offerti dalla dichiarazione precompilata.

continua...
IL VALORE AGGIUNTO

Lo scorso anno contavamo di raddoppiare il numero e di superare la soglia dei 10.000 fan, ma i risultati sono andati al di là delle nostre più rosee previsioni. Occorre tenere conto che gli argomenti affrontati sulla pagina Facebook del Caf Acli sono il fisco e l’ assistenza fiscale, temi non proprio in linea con la natura dei social network, per questo il risultato ci riempie ancora più di orgoglio. Per il prossimo anno contiamo di superare quota ventimila e di inseguire il traguardo ambizioso dei trentamila fan. Evidentemente, la strategia del dialogo con le persone, e non del servizio a clienti considerati solo dei numeri, ci viene riconosciuta.

1. Valore della produzione – utile netto 2. Valore aggiunto globale netto 3. Distribuzione del valore aggiunto globale netto tra gli stakeholder 4. Le prospettive di sviluppo per il 2015
PROPOSTE DI MIGLIORAMENTO

Tra le novità legislative più significative dell’anno vi sono l’introduzione della nuova Isee e la dichiarazione 730 precompilata. Entrambe queste novità diventeranno operative nel prossimo anno e influenzeranno il nostro lavoro in futuro. Di fatto, entrambi i provvedimenti mettono in primo piano il nuovo ruolo dell’ente statale, come soggetto facilitatore nell’interscambio di informazioni tra le varie banche dati pubbliche; e del CAF, come soggetto capace di accogliere le persone, ascoltarne le richieste, comprenderne il significato e risolvere le stesse. Un ruolo, questo, sicuramente più importante che in passato ma che necessita di un importante passo in avanti della nostra rete in termini di professionalità degli operatori e di organizzazione del servizio.

Differenziare i servizi. Le riforme legislative e amministrative, la platea dei nuovi clienti, più esigenti e più consapevoli, richiede una ridefinizione dei servizi. Accanto al servizio principale, il mod. 730, stiamo espandendo la nostra gamma di servizi in orizzontale e in verticale: in orizzontale, potenziando servizi fiscali a valore aggiunto come la tenuta della contabilità, la contabilità delle società, le successioni, con l’obiettivo di aumentare la quota di fatturato di questi servizi rispetto al mod. 730; in verticale, lavorando non solo sui servizi fiscali ma anche sui servizi di supporto che oramai danno tanta qualità alle nostra immagine: un sistema di prenotazione ed auto-prenotazione moderno e dinamico; il sistema di informazione e di gestione delle scadenze con il mailing diretto e personalizzato, sia digitale che cartaceo; MyCaf, l’area riservata ai nostri clienti con l’archivio digitale della documentazione fiscale, le scadenze, le informazioni personalizzate; e così via. Siamo consapevoli di quanto sia complesso ridefinire la molteplicità dei servizi, ma siamo in prima linea nell’offrire una gamma di servizi di qualità alla ricerca continua dell’eccellenza.

Portare a compimento la riforma del modello organizzativo. Il nuovo ruolo richiesto dalla riforma fiscale – un rapporto diretto sempre più stringente con il contribuente – necessita anche di una riforma del modello organizzativo. Dovremo improntare il lavoro su una sede centrale in grado di governare i processi organizzativi e formativi di tutta la rete provinciale che mai come ora dovrà muoversi all’unisono; per rafforzare, a fronte delle nuove responsabilità dei Caf nei confronti dello Stato, la tenuta del sistema in tema di standard di qualità, erogazione del servizio, rispetto della nuova normativa, politica di gestione dei bilanci delle Service. Sarà fondamentale un importante lavoro di coordinamento tra la sede nazionale e le Acli Service, con strumenti di governo snelli ed efficaci e soprattutto con un costante, ma rapido, processo di riconversione e valorizzazione degli operatori sul territorio e degli organi di governo delle singole società.

Il passaggio alla nuova piattaforma telematica. Il prossimo anno passeremo alla nuova piattaforma telematica. Essa permetterà a tutti i dirigenti, manager e operatori di collegarsi in tempo reale ad un’unica piattaforma, ciascuno per il proprio livello d’accesso, e di usufruire così di un cloud fiscale in grado di assistere al meglio gli operatori nel loro lavoro di assistenza fiscale, collegarsi in modo dinamico alle principali banche dati della Pubblica amministrazione (INPS, INAIL, Agenzia delle Entrate), archiviare tutta la documentazione fiscale e gli allegati ad essa, gestire i servizi per i clienti come Agenda, il sistema di prenotazione, e MyCaf, l’area riservata ai nostri clienti. Tutto questo in un’unica piattaforma, aggiornata, coordinata, interattiva, disponibile ovunque.

Diffondere la cultura della responsabilità sociale, al servizio delle Acli e delle comunità locali. Intendiamo proseguire nella diffusione della cultura della responsabilità sociale a tutte le nostre Acli Service. Terminata la fase di sperimentazione, vogliamo estendere l’esperienza della implementazione di un sistema di rendicontazione sociale e di bilancio sociale a tutte le Service che ne facciano richiesta. Frutto della sperimentazione è stato la pubblicazione di un manuale per l’implementazione di un sistema di rendicontazione sociale adattato alle nostre caratteristiche, che abbiamo distribuito alle Service, nella convinzione che la cultura della responsabilità sociale non solamente rappresenta le nostre radici associative, ma anche il futuro della cultura d’impresa, anche di quella orientata al profitto.

IL GRUPPO DI LAVORO

COORDINAMENTO GENERALE

Michele Mariotto Vice Presidente Delegato Caf Acli

COMITATO DIRETTIVO

Gianni Bottalico Presidente Caf Acli
Michele Mariotto Vice Presidente Delegato Caf Acli
Paolo Conti Direttore Generale Caf Acli
Marco Livia Direttore Iref

REDAZIONE DEL BILANCIO SOCIALE E COORDINAMENTO DEL GRUPPO DI LAVORO

Giampaolo Cirioni Coordinatore Bilancio Sociale Caf Acli
Alessandro Serini Ricercatore Iref

SI RINGRAZIANO PER LA COLLABORAZIONE PRESTATA
Elena Baglioni Amministrazione Caf Acli
Enrico Bagozzi Produzione Caf Acli
Roberto Scettri Formazione Caf Acli