Al 31 dicembre 2015, oltre al Direttore Generale, il Caf Acli basa la sua operatività su 20 dipendenti, 1 distaccato da altre società ed un collaboratore a progetto per un totale di 22 unità lavorative.

Rispetto all’anno passato, la squadra è aumentata di tre unità (figura 31). Si conferma quindi il trend positivo che vede l’azienda assumere nuovo personale a fronte del maturare di esigenze produttive superiori.

Figura 32 – Andamento del livello occupazionale del Caf Acli (2008-2015)

Sotto il profilo anagrafico, i dipendenti del Caf Acli (figura 32) sono tendenzialmente giovani: gli under35 costituiscono poco meno di un terzo del team di lavoro. Mentre il 50% dei lavoratori ha un’età compresa tra i 36 e i 45 anni. Gli ultra-quarantacinquenni sono solo 4.

Figura 33 – Età dei dipendenti Caf Acli, in classi

Un’azienda giovane, ma non giovanissima, composta per lo più da persone nel pieno della maturità professionale. In termini di esperienza lavorativa (figura 33) il 50% dei dipendenti Caf ha un’esperienza in azienda di cinque anni o meno, quote quasi simili invece si hanno per i lavoratori con esperienza tra i 6 e i 10 anni e per coloro che lavorano al Caf Acli da più di 10 anni. Tali dati ovviamente dipendono dal trend delle assunzioni che ha progressivamente ampliato la compagine lavorativa del Caf Acli.

Figura 34 – Esperienza lavorativa dei dipendenti, in classi di anni

Per quel che riguarda il livello di inquadramento del personale, la figura 34 riporta la distribuzione per sesso del lavoratore. In generale, c’è da evidenziare la prevalenza di uomini: 13 contro 9. I dipendenti di primo livello sono tre e tutti uomini, anche tra i secondo livello prevalgono gli uomini (4 a 2), le donne sono la maggioranza (4 contro 2) considerando i dipendenti inquadrati al terzo livello. Infine c’è da notare che al 5 livello sono inquadrati 3 uomini, si tratta di lavoratori assunti da poco.

Figura 35 – Età dei dipendenti Caf Acli, in classi

La figura 35 invece fornisce informazioni sul costo del personale nel triennio 2013-2015. Nel confronto con l’anno passato il costo del personale è aumentato di circa 30mila euro annui, tuttavia questo dato risente dell’aumento delle unità lavorative. Difatti se si confronta il costo medio per unità lavorativa si nota una diminuzione (pari all’8,5%, nel confronto 2014-2015): si è passati dal 57mila euro del 2013, ai 55mila del 2014, sino ad arrivare a un costo unitario di 51mila euro per il 2015.

Figura 36 – Età dei dipendenti Caf Acli, in classi